Convegno: La scrittura in carcere – Roma, 27 febbraio 2007

CARCERIA seguito del lavoro da me svolto quale volontario presso il carcere romano di Regina Coeli come titolare del Laboratorio di Scrittura Creativa, sono stato invitato a raccontare l’esperienza medesima attraverso un mio intervento presso il Convegno Nazionale La scrittura in carcere che si è tenuto il 27 febbraio 2007 (ore 9,30-18,00) presso il Teatro “Piero Angerosa” – Casa Circondariale Nuovo Complesso (Rebibbia)

Programma Definitivo del Convegno:

LA SCRITTURA IN CARCERE – Esperienze a confronto

In carcere la scrittura è praticata, in forme diverse, molto più di quanto non si pensi: non solo nella forma di mezzo di comunicazione personale (lettere, diari, poesie…) o a scopo funzionale (domandine, istanze, relazioni per processi…), ma anche nella forma di attività organizzata (laboratori, redazione di giornali, per rappresentazioni teatrali…).
Il convegno ha l’obiettivo di valorizzare ed estendere le esperienze esistenti, al fine di riconoscere alla scrittura il carattere di un’attività educativa per lo sviluppo della persona e il reinserimento nella società.

PROMOTORI:
– Casa Circondariale Maschile Rebibbia Nuovo Complesso
– 2° Centro Territoriale Permanente Roma – Ministero Pubblica Istruzione
– Garante dei Diritti dei Detenuti del Comune di Roma
– Cattedra di Educazione degli Adulti – Università Roma 3

Teatro “Pietro Angerosa” – Casa Circondariale Rebibbia Nuovo Complesso Roma
27 febbraio 2007

Con il PATROCINIO di:
– Assessorato alle Politiche Educative e Scolastiche del Comune di Roma
– Assessorato alla Scuola della Provincia di Roma

Ore: 9.30 – 11
Presiede: Carmelo Cantone

Presentazione dell’iniziativa
– Carmelo Cantone, Direttore della Casa Circondariale Rebibbia N.C.
– Maria Antonietta Vergari, Dirigente Scolastico del 2° Centro Territoriale Permanente
– Aureliana Alberici, Cattedra di Educazione degli Adulti, Scienze della Formazione Roma3
– Gianfranco Spadaccia, Garante dei Diritti dei Detenuti del Comune di Roma

Interventi
– Daniela Monteforte, Assessore alla Scuola della Provincia di Roma
– Maria Coscia, Assessore alle Politiche Educative e Scolastiche del Comune di Roma
– Bruno Pagnani, Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
– Luigi Manconi, Sottosegretario alla Giustizia
– Mariangela Bastico, Viceministro della Pubblica Istruzione

Ore: 11 – 13.30
Presiede: Gianfranco Spadaccia

Relazioni:
– Luciana Scarcia: La scrittura in carcere
– Tullio De Mauro: Le forme della scrittura
– Carol Beebe Tarantelli: Scrittura e psicoanalisi
– Ornella Favero: Informazione e autobiografia
– Sergio Segio : Carcere e informazione tra denuncia e racconto

Discussione

Break

Ore: 14.30 – 16.30
Presiede: Maria Antonietta Vergari

Relazioni:
– Luisa Giustiniani: “Ri-educare”anche con la scrittura
– Maurizio Lichtner: Metodi biografici nell’Educazione degli Adulti

Esperienze:
– Leonardo De Pace Lòpez – Casa Circondariale Maschile Rebibbia N. C. Roma
– Silvana Sergi – Casa di Reclusione Maschile Civitavecchia
– Eugenio Cardi: Casa Circondariale Maschile Regina Coeli Roma
– Fausta Minale – Casa Circondariale Femminile Pozzuoli
– Antonia Dettori – Casa Circondariale Maschile Badu e’ Carros Nuoro
– Paola Nobili – Casa Circondariale Maschile Sollicciano-Firenze

Ore: 16.30 – 17.30
Coordina: Carlo D’Amicis

Tavola rotonda : Scrivere: perché, per chi?
Ne discutono gli scrittori:
Edoardo Albinati, Enzo Fileno Carabba, Dacia Maraini, Giampiero Rigosi

Conclusioni