Presidente Napolitano: “Cittadinanza a bambini nati in Italia da genitori stranieri”

 

 

 

 

Il Presidente Giorgio Napolitano ha fatto oggi – 22 novembre 2011 – la seguente dichirazione, con la quale direi che ogni persona fornita di senso della realtà e di normale buon senso non possa che essere d’accordo: “Mi auguro che in Parlamento si possa affrontare anche la questione della cittadinanza ai bambini nati in Italia da immigrati stranieri. Negarla è un’autentica follia, un’assurdità. I bambini hanno questa aspirazione“. E’ davvero anacronistico e folle che ancora esista nel nostro Paese questo assurdo retaggio culturale che pone degli sbarramenti medievali e di chiusura. Un bambino che nasce sul suolo italiano è e deve essere italiano come tutti gli altri, a prescindere da chi siano i genitori. Spero che tutto ciò possa esser preso al più presto in considerazione da chi ci governa e che presto possa essere abbattuto questo incredibile muro di vergogna e di ingiusta distinzione tra persona e persona, ancora esistente in Italia e dura a morire.